Consulta dell’animazione vocazionale

Secondo incontro - 27 aprile

 
Martedì 27 aprilesi è svolto in videoconferenza su Zoom il secondo incontro della consultadell’animazione vocazionale. Oltre ai membri della consulta, hanno partecipatoanche molti laici, giovani e alcuni confratelli delle ispettorie Piemonte,Meridionale e Sicula.  Il temadell’incontro si è ancora focalizzato sulla vita comune con i giovani e per igiovani, continuando la riflessione della consulta precedente.

Nella prima parte èintervenuto don Marco Fusi, responsabile del Servizio per i Giovani dell’Arcidiocesidi Milano, che ha raccontato del lungo percorso sulla vita comunitaria portatoavanti nelle diocesi lombarde ormai da 20 anni. Don Marco ha parlato dellenumerose realtà che sono nate in tutta la Lombardia e che coinvolgono moltigiovani in esperienze di vita fraterna, di servizio ai più poveri e didiscernimento vocazionale.

Successivamente c’èstato il momento dei laboratori. Si sono formati tre gruppi e ognuno haaffrontato una modalità diversa di vita insieme ai giovani: le esperienze brevie saltuarie come le convivenze, le esperienze brevi ma ripetute nel tempo comei GR locali e le esperienze continuative per tutto l’anno come Lascia la tuaimpronta al Sacro Cuore e Casa Pinardi a Macerata. Si è cercato di condividereinsieme il racconto di queste realtà, delle riflessioni che a esse siaccompagnano e dei modi in cui queste possano avere luogo anche in altre casedell’ispettoria.

E’ stato moltobello vedere come la riflessione sulla vita comune per i giovani sia unmovimento che sta attraversando tutta la Chiesa, ispirato dalle parole delDocumento Finale del Sinodo dei Giovani. La congregazione salesiana non può nonfarne parte, come il Rettor Maggiore ricorda l’importanza del “sacramentosalesiano della presenza”. Il lavoro è ancora molto lungo ma i semi nel terrenosono piantati, nella speranza che portino frutti di bene e di vita eterna nelcuore di molti giovani e consacrati.


David Vita




 

Copyright © 2021 Circoscrizione Salesiana