in cammino

Gruppo Ricerca Discernimento

Quando comincia un cammino, i primi passi portano con sé la fatica di iniziare, di guardarsi intorno, di scoprire i compagni di scalata… poi attendi gli incontri successivi, mese per mese, per fare confrontare insieme la strada, mettere altre tappe. Così è stato anche quest’anno il cammino del Gruppo Ricerca Discernimento che si è concluso con l’incontro di maggio a La Spezia. Per i giovani che hanno partecipato son terminati certo gli incontri fissati, ma non il cammino della vita, che anzi, comincia per certi aspetti a muovere i primi passi.

Noi membri dell’equipe, insieme ai giovani, ringraziamo il Signore per i tanti segni della sua presenza in quest’anno, la comunità che ci ha accolto che con discrezione, ma presente ci aspetta, prepara, prega e condivide con noi, le guest star di due incontri: don Daniele e don Michelangelo.

E ai giovani auguriamo di camminare, di cercare sempre il “più bene”, di non arrendersi di fronte alle fatiche, di rispondere con generosità al dono che il Signore fa a ciascuno di loro e... ricordatevi che ci siamo con la preghiera, ma anche raggiungibili con i tanti mezzi di comunicazione che abbiamo a disposizione. Grazie e … lasciamo a loro un’ultima parola:

Un momento per riprendere in mano se stessi e ricentrare la propria vita su di Lui, sulla Sua Grazia, sul Suo farsi piccolo per arrivare a noi. Un cammino impegnativo, che mette l'io a confronto con il Tu più grande della nostra esistenza. Una relazione che chiede tutto ma, paradossalmente, proprio nell'affidarsi a quel Tu, dona libertà e grazia. Cristina 


Siamo giunti al termine di questo percorso. Un periodo di Grazia che ci (ri)lancia sulle strade a volte un po'' dissestate del nostro vivere quotidiano. Un periodo in cui , personalmente, ho percorso itinerari densi di comunità , ricerca, allegria e deserto. Giorni pieni di riconoscenza nei confronti di chi ci ha accompagnati, suggerendoci di guardare verso un orizzonte ricolmo di doni. E' nella quotidianità che questo 'orizzonte' si fa segno. Ed é abbracciandolo che diventiamo testimoni. Jennifer


"Io sono la vera vite e il Padre mio il vignaiolo. Ogni tralcio che in me non porta frutto lo toglie, ogni tralcio che porta frutto lo pota perché porti più frutto." Qst e un po la sintesi di cm mi sento oggi.. il discernimento mi ha aiutato a "farmi potare" per portare più frutto.. la strada è lunga ma il sentiero segnato.. "Come il Padre ha amato me, cosi anch'io ho amato voi. Rimanete nel mio amore." Andrea


Il gruppo discernimento è un percorso molto impegnativo e perché dia i suoi frutti ci vuole tempo, ma ne vale la pena. Io ho capito molte cose e (anche a quanto mi dicono gli altri) sono cambiata come atteggiamento alla vita. Ilaria

 
Esci Home