Messaggio ai giovani 7

Il settimo video dei messaggi rivolti ai giovani

Lasciarsi accompagnare con docilità, essere portatori di speranza e portarsi dentro la gioia di avere un figlio salesiano. Questi i messaggi ai giovani da don Maurizio Lollobrigida, Ilaria Casu e i coniugi Cifola (Fabio e Brunella).

Don Maurizio Lollobrigida, responsabile della formazione professionale Liguria, invita i giovani ad aprirsi a legami che possano essere costruttivi a trovare una guida nel cammino della vita per poter donare quanto ricevuto agli altri. “Quello che chiedo ai giovani allievi […] è di lasciarsi con docilità accompagnare e saper trovare la fiducia e la relazione, perché è nelle relazioni che si diventa veramente liberi. Ossia saper costruire legami forti e sapersi abbandonare appunto con docilità ad una guida. […] Riuscire a trovare dei legami forti, in una famiglia, in una comunità religiosa in cui poter percepire tanto l’amore e poi poterlo riversare nel servizio per gli altri.”

Ilaria Casu, membro della Commissione Vocazionale ICC, nel suo messaggio si rivolge al presente e al futuro dei giovani, ponendo la parola “speranza” come chiave di volta di questo augurio. “Ai giovani voglio dire di non avere paura e […] di conservare nel cuore la speranza perché […] i giovani sono tra tutti, forse, i più grandi portatori di speranza.”

Fabio e Brunella Cifola, hanno sperimentato la gioia di avere un figlio salesiano. Nella loro esperienza c’è l’aver dato piena libertà di scelta in un percorso che ha portato gioia, fede e tutto ciò che di meraviglioso ne consegue. Nel loro messaggio risuonano le parole “fiducia” e “speranza”, estese anche agli adulti nella fase di crescita dei propri figli.

Brunella ai giovani suggerisce di “sentirsi liberi, liberi di dire sì. Liberi di percepire e accogliere questa chiamata e mettersi d’impegno per esprimerla” - e aggiunge– “Ai genitori mi sentirei di dire di rispettare la libertà dei figli”.  Fabio consiglia: “di fare un discernimento approfondito […] e per le famiglie posso dire di lasciarsi contagiare dalla gioia di aprire il cuore alla bellezza che un figlio salesiano trasmette nella sua vita.”  


                                                             
 
Salva Segnala Stampa Esci Home