Intervista a Yuna Kashi Zadeh

L'impegno costante per il sociale a Scandicci

Yuna è stato coordinatore della segreteria della Toscana per quattro anni, attualmente assessore presso la Giunta comunale di Scandicci e presidente della Melagrana APS: Associazione di promozione sociale impegnata in progetti di contrasto al disagio e alla marginalità.

La sua esperienza all’interno dell’opera di Scandicci, avviene già intorno ai 13-14 anni con le prime esperienze nei campi estivi e con i gruppi di formazione. Si sviluppa  quando diventa coordinatore della segreteria MGS della Toscana per 4 anni.

Una delle esperienze che l’hanno segnato è stato il Forum del MGS di Firenze durato tre giorni che l’ha visto coinvolto fattivamente e segnato molto nelle tematiche. Il titolo era “cittadini di parola” e il tema si basava proprio sulla frase di Don Bosco “buoni cristiani e onesti cittadini”. In quelle giornate si è  sottolineato l’importanza e l’impegno dei giovani all’impegno socio-politico e al servizio per il bene comune. Importante è stato anche il territorio in cui vive che ha visto personaggi importanti come: la Pira, Facibeni, Lorenzo Milani e anche padre Bernardo.

Scandicci ha un tessuto produttivo molto sviluppato prevalentemente nella moda, nel lusso, nella pelletteria che negli ultimi 30 anni si è sviluppato molto velocemente anche grazie alla Tranvia che l’ha collegata con la città di Firenze. Il territorio lavora molto sulla formazione professionale con una percentuale alta all’ingresso nel mondo del lavoro dei ragazzi e una forte presenza di rete associativa nel comune con una presenza molto forte di una comunità di persone che si impegnano quotidianamente in ambito ambientale, sociale ed educativo.

La sua esperienza politica si è sviluppata grazie alle attività e alcune iniziative organizzate dall’oratorio con l’amministrazione comunale.

L’incarico di sui si occupa attualmente è il tema della casa. Il diritto della casa è sancito dalla costituzione, tematica che vede le amministrazioni comunali impegnate nello stesso tempo con tante difficoltà: reperimento di fondi legati alla burocrazia e certe volte alla poca creatività. Cercherà nella sua attività di reperire i fondi per le politiche della casa. snellire la burocrazia e mettere sul tavolo un pò di creatività.

Importante nell’ambito politico è l’incarico di presidente de “la Melagrana APS” che nasce 10 anni fa e si basa sul sistema preventivo di Don Bosco e aiuto ai giovani soprattutto i più poveri. Negli anni ci sono stati tanti progetti  creati come associazione: “sportello di ascolto” in forte collaborazione con i servizi sociali del territorio anche con azione di bilancio famigliare, microcredito e aiuto alle persone dal punto di vista relazionale.” aiuto allo studio” progetto di doposcuola per ragazzi di medie e superiori  ”Progetto insieme” laboratorio creativo per ragazzi con disabilità e progetto di cooperazione internazionale tra il comune ,noi e l’oratorio di Charatan in Armenia e sviluppo del centro semiresidenziale per minori aperto l’anno scorso.

L’associazione utilizza spesso il metodo Crowdfunding modalità che riesce ad intercettare i donatori di tutto il mondo grazie anche al digitale, e alcuni di quest’ultimi sono diventati Fundraiser del progetto e si sono impegnati a cercare altri donatori per sostenere il progetto.

Il centro semiresidenziale per Minori può accogliere al giorno massimo 18 ragazzi maschi e femmine dagli 8 ai 17 anni provenienti dall’associazione o dai servizi sociali, sia all’interno della città di Scandicci sia in alcune città della salute nord-ovest intorno al comune, è aperto 5 giorni a settimana e i problemi sono

prevalentemente legati alla relazione familiare. È importante che il lavoro educativo con i ragazzi sia fatto a livello comunitario con i giovani adulti salesiani in quella che rappresenta la comunità educativo pastorale.

La progettazione e l'obiettivo non riguarda solo i singoli ragazzi ma si cerca di coinvolgere i genitori in un percorso grazie allo sportello di ascolto, collaborazione molto proficua che ha avuto riscontri positivi nel rapporto tra minori e genitori.


                                            

 
Salva Segnala Stampa Esci Home