Ecologia integrale: Una chiamata alla conversione

Incontro di formazione delle CEP

Venerdì pomeriggio 15 ottobre e sabato mattina 16 ottobre si è svolto via Zoom un incontro rivolto a tutte le comunità educativo-pastorali della nostra ispettoria sul tema dell'ecologia integrale. Ai due momenti formativi hanno partecipato circa 160 persone da tante comunità dell’Ispettoria.

Il saluto e l'incoraggiamento dell'Ispettore hanno aperto entrambe le sessioni. Don Stefano ha ricordato a tutti i partecipanti che questa tematica chiede una risposta anche alla nostra ispettoria.

Don Emanuele, delegato PG, ha presentato la novità di questa scelta di convocazione: per la prima volta tutte le CEP sono state convocate per una formazione comune.

Lo schema proposto è stato il medesimo in entrambe le sessioni.

Don Joshtrom Kurrethadam, salesiano sacerdote e coordinatore del settore di “Ecologia e Creato” del Dicastero per lo Sviluppo Umano Integrale, ha presentato in primo luogo l'urgenza della conversione ecologica promossa dal Santo Padre come unica via di salvezza per la sopravvivenza dell'umanità sul pianeta; ha poi illustrato la Piattaforma laudato si, strumento ideato all’interno del dicastero  per promuovere le indicazioni contenute nell’enciclica del Papa Francesco (per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina https://piattaformadiiniziativelaudatosi.org/)

Nelle seconda parte dell’incontro si è dato spazio ad alcune “buone prassi”. Emanuela Chang, operatrice del VIS, animatrice Laudato si e membro del dicastero PG della congregazione salesiana, in una videointervista ha presentato la nascita della sua vocazione “ecologica” e la creazione dei circolini laudato si  in una parrocchia romana con bambini della fascia delle elementari che hanno aderito con entusiasmo trascinando con loro anche i loro genitori.

Don Enrico Cassanelli ha presentato la nascita in Ispettoria della equipe di ecologia integrale composta da 8 membri, sia salesiani che laici. Duplice la finalità di questo gruppo di lavoro: produrre una riflessione sul tema dell'ecologia integrale e promuovere azioni concrete presso giovani, famiglie e confratelli che mettano in pratica le semplici indicazioni quotidiane illustrate del Papa nella sua enciclica.

Infine Antonio Lapi, un giovane studente di ingegneria ambientale di Siena, membro dell’equipe di ecologia integrale dell’Ispettoria, ha presentato la centralità dei social nella diffusione delle informazioni, particolarmente nel mondo giovanile. Ha poi raccontato l’esperienza del suo profilo Instagram ecologicamentea.0 per sensibilizzare particolarmente i giovani sul tema dell'ecologia integrale.

In un terzo momento le singole CEP si sono incontrate per riflettere e confrontarsi sui contenuti ascoltati.

La mezza giornata di formazione si è infine conclusa con una breve preghiera vissuta insieme da tutti i partecipanti.

L'auspicio è che i contenuti di questo incontro possano suscitare in tutti coloro che hanno condiviso questa formazione il desiderio di vivere nel quotidiano uno stile di vita ispirato dalle parole “buone” della Laudato sì.

 Don Enrico Cassanelli, sdb


 
Salva Segnala Stampa Esci Home