La famiglia come soggetto educativo dei giovani

Commissione di PG e famiglia - 12 e 13 dicembre

Nei giorni 12 e 13 dicembre, la commissione di PG & Famiglia ha svolto l’attività programmata così come scandita negli impegni annuali riportati nel calendario Ispettoriale.

La modalità di svolgimento (a distanza, imposta dalla persistenza delle limitazioni relative alla pandemia in atto) non ha limitato la vivace partecipazione delle famiglie invitate, selezionate tra quelle che, nella nostra circoscrizione, sono coinvolte nella missione salesiana a vari livelli.

L’interfaccia con queste famiglie, allo scopo di condividere con esse la sensibilità alla chiamata ad essere dono per custodire il tesoro dell’educazione dei giovani, è stata condotta sul filo tracciato dalla lectio biblica e salesiana (Sal 128,1-6 ; “Stabile dimora all’Oratorio di Valdocco” da Memorie dell’Oratorio ), punto di partenza dei lavori della prima giornata.

Alla commissione è stato riservato un momento di specifica formazione grazie al contributo offerto da Padre Marco Vianelli Direttore dell’Ufficio Nazionale CEI per la Pastorale della Famiglia, contributo che ha aperto ampi spazi di riflessione sul tema cardine, attorno al quale si muovono gli interessi della commissione, cioè la famiglia come soggetto educativo dei giovani.

I lavori della commissione nella seconda giornata sono stati di raccolta sistematica delle sollecitazioni provenienti dalle singole CEP, sia attraverso gli incontri zonali avuti nel mese di novembre, sia attraverso l’ascolto di alcuni giovani sui desiderata maturati riguardo la presenza delle famiglie nelle stesse CEP.

La copiosità del “materiale” raccolto, tanto prezioso quanto denso nei contenuti, ha suggerito l’opportunità di un ulteriore incontro di studio per la Commissione, attorno all’obiettivo specifico che impegna attualmente, riassunto nella formula “Famiglie Formatrici di altre famiglie per i Giovani ” in vista dell’appuntamento della Consulta.


Brunella Sonaglioni

 
Salva Segnala Stampa Esci Home