Un segno di speranza a Scandicci

Apre la comunità semiresidenziale

MENTRE TUTTO CHIUDE, NOI APRIAMO!

Si spalancano le porte della nuova comunità semiresidenziale per minori “Michele Magone” a Scandicci.

"In ognuno di questi ragazzi, anche il più disgraziato, v'è un punto accessibile al bene. Compito di un educatore è trovare quella corda sensibile e farla vibrare”.
Per chi frequenta ambienti salesiani (o conosce Don Bosco) questa frase la conosce molto bene. E’ stata radice, faro e orizzonte chiaro, per tutto il percorso di riflessione e realizzazione della nostra comunità semiresidenziale per minori Michele Magone a Scandicci.

Due anni di riflessione, discernimento, studio, coinvolgimento di molte persone e professionalità, lavori e scelte, e adesso “Ci siamo!”

“Ci siamo” (finalmente!) è la frase che ricorre di più nei messaggi, nelle chiamate, negli incontri che abbiamo fatto in questi giorni.
E “Ci siamo” vuol dire “Esserci”, in modo pieno, essenziale, vuol dire “stare”… ad abbracciare, ad incontrare, a sorridere, a piangere, a parlare, ad ascoltare.

Un’idea che nasce anche come risposta ad un’esigenza del territorio per il quale la tutela dell’infanzia e dell’adolescenza ha sempre rappresentato una delle priorità nelle politiche sociali e dove la sinergia con l’attività de La Melagrana Associazione di Promozione Sociale Aps e dei Salesiani di Scandicci, che da sempre si propongono di realizzare attività di prevenzione e di supporto alle famiglie, ha portato alla costituzione di una rete educativa solida. 

La Semiresidenziale, situata in una vera e propria casa, accoglierà fino a 18 ragazzi al giorno, maschi e femmine, dai 6 ai 14 anni, inviati dai servizi sociali del territorio o dall’associazione stessa e sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle 13.00 alle 19.00.

A sostegno dei ragazzi è stata creata un’Equipe di educatori che metterà a disposizione tempo e professionalità insieme a un gruppo di volontari attivi, pronti a condividere con passione le varie sfide che si presenteranno. Una comunità educativa che accompagna, come una famiglia, in questo lungo e meraviglioso cammino. Tutto con un obiettivo ben preciso: la relazione e la fraternità. 

Guardando a don Bosco ed inserendoci nella cornice educativa del Sistema Preventivo, siamo pronti a partire con questo nuovo e stimolante progetto, consapevoli che mentre tutto chiude, noi apriamo.

Oggi è Venerdi 13 Novembre 2020
Si, venerdì 13… e per di più del 2020!
No, non siamo scaramantici: siamo solo coraggiosi!

Presidente La Melagrana Aps
Yuna Kashi Zadeh


Ecco il video "Un segno di speranza a Scandicci" con cui don Giorgio Mocci annuncia l'apertura della casa semiresidenziale; un'apertura alla città e al territorio in questo tempo di chiusura. 








 
Salva Segnala Stampa Esci Home