Sui passi di Don Bosco

Pellegrinaggio MGS Sardegna.

 

Circa cento ragazzi dell’MGS Sardegna (provenienti dalle case di Cagliari – Don Bosco, Guspini, Macomer, Santulussurgiu e Sassari), dal 7 all’11 maggio scorso si sono recati a Torino, sui luoghi di don Bosco, in occasione del bicentenario della nascita del “santo dei giovani”. È stata un’esperienza emozionante e divertente allo stesso tempo. Abbiamo camminato sugli stessi luoghi di don Bosco, da Valdocco a colle don Bosco, appunto. È stato possibile vedere la cameretta di Giovannino, il suo famoso scrittoio, molte delle sue foto e l’opera che ha creato per i suoi ragazzi in quella che ai suoi tempi era la periferia di Torino. Qui abbiamo anche visitato la Cappella Pinardi e la Basilica. Quest’ultima ospita le spoglie di don Bosco e una delle più belle statue di Maria Ausiliatrice.

Al finale del secondo giorno di viaggio ci siamo recati al Sermig (Servizio Missionario Giovani), situato in un ex arsenale, in cui molti si occupano di aiutare chi si trova in una situazione di povertà. Durante il pellegrinaggio, un’altra tappa importante e non di certo meno emozionante rispetto alle altre è stata la visita alla sindone. Nei pochi istanti che avevamo a disposizione per poterla osservare, ho avuto la pelle d’oca; è stata una situazione particolare mai provata prima. Non percepivo altro all’infuori di Lui.

Nel tempo libero abbiamo avuto modo di osservare piazza Castello, la scalinata di Palazzo Madama e tanti fra i monumenti storici della città. Questi momenti sono stati utili per stringere amicizia con i ragazzi che non conoscevo; mi sono divertita veramente tanto e ho riconosciuto in noi il carisma salesiano. È stato bello vivere questa esperienza insieme a giovani che condividono i miei stessi ideali, e ringrazio per questo chi mi ha dato la possibilità di farlo. 

(a cura di Annalisa Baranta)



 

 
 
Salva Segnala Stampa Esci Home