La lezione di Don Bosco contro il bullismo

La testimonianza di due studenti

La testimonianza di Alice Di Nunno e Alessandro Spicola, studenti dell’Istituto Salesiano Villa Sora di Frascati, mette in luce quali siano le modalità in cui si manifesta oggi il bullismo e la necessità di un intervento mirato per contrastare questo problema sociale sempre più emergente.


Oggi riconoscere e contrastare episodi di bullismo è sempre più difficile. I canali sono cambiati e sono più rapidi e occulti. Come dice Alessandro: Negli ultimi anni difficilmente ho visto un ragazzo che magari -come nella scena del film americano- veniva buttato nel cassonetto. Piuttosto ho visto la foto di una ragazza mandata al fidanzato, ed essere poi mandata a 300 mila persone. Con un click puoi mandare una foto a tutti i tuoi contatti. Con un click rovini la vita di una persona”.


L’uso distorto e improprio delle nuove tecnologie per colpire intenzionalmente persone indifese e arrecare danno alla loro reputazione, è facilitato dall’anonimato e dalla potenziale e immediata diffusione dei contenuti.

A volte non basta il coraggio. La paura di intervenire da parte dei ragazzi che entrano a contatto con amici e conoscenti, vittime di episodi di bullismo, parte proprio dal timore di subire la stessa violenza. Per questo è indispensabile l’occhio vigile della scuola e della famiglia. 


L’Istituto Salesiano Villa Sora di Frascati ha scelto di intervenire con una campagna di sensibilizzazione al tema e delle attività di sostegno per prevenire e aiutare i ragazzi che subiscono violenza. 


 
 
Salva Segnala Stampa Esci Home