donbosco.it, un cortile digitale

500mila visite sul nostro sito

 Mezzo milione di visite non sono solo un numero: sono una grande responsabilità. Ecco perché ci piace sottolineare il cinquecentomillesimo passaggio sul nostro sito, avvenuto oggi, 25 ottobre 2016, dopo 15 mesi di vita del nuovo donbosco.it, 584 pagine attive, ricche di contenuti e di notizie, costantemente aggiornato, pur nella limitatezza di competenze e di forze in campo. Potenzialmente una risorsa immensa, anche da un punto di vista pastorale.








Proviamo a leggerne i numeri: 500mila visite, vuol dire 500mila pagine del sito donbosco.it che sono state visitate, forse solo di sfuggita oppure per una visita più attenta e approfondita.

·         Nuovi visitatori. Di queste visite la maggior parte (circa il 55%) sono nuovi visitatori (new visitor), cioè quegli utenti che arrivano sul nostro sito e non ci sono mai stati prima. Il rimanente 45% sono invece utenti “di casa”, visitatori che ritornano (returning visitor), cioè utenti che visitano di tanto in tanto le nostre pagine. Perché così tanti “nuovi visitatori”? Il motivo è semplice: sono coloro che hanno cercato per esempio “don Bosco” o “salesiani” su un motore di ricerca e si sono trovati “accidentalmente” sul nostro sito, l’hanno forse visitato velocemente oppure si sono trattenuti a lungo.

·         Un sito per giovani. Pur essendo un dato approssimativo, risulta che il 27% dei visitatori ha un’età compresa fra i 18 e i 24 anni, un ulteriore 34% fra i 25 e i 34 anni. Il rimanente 39% dai 35 anni in su. È un dato interessante: il nostro sito è proprio salesiano! Ha come utenti principali giovani al di sotto dei 34 anni: un cortile digitale? Credo che sia di secondaria importanza il fatto che il 56% sia maschi e il 44% donne, ma anche questo è un dato che ci viene restituito dall’analisi delle statistiche.

·         Provenienza geografica. Appare scontato il dato che, nell’ultimo mese, l’84% delle visite provenga dall’Italia, ma molto interessante il fatto che il 4% degli utenti provenga dall’Egitto, seguito da percentuali minori da Russia, Stati Uniti e altri Paesi, per lo più europei Dicevo, un dato interessante, quello delle visite dall’Egitto, perché dice che molti ragazzi delle case salesiane de Il Cairo, hanno frugato nel nostro sito, alla ricerca degli articoli, dei video e delle foto che riguardavano l’esperienza missionaria, che hanno vissuto in prima persona come destinatari. E sono certamente arrivati al nostro sito attraverso la condivisione degli articoli su facebook da parte dei loro nuovi amici, i volontari che hanno vissuto l’esperienza missionaria in Egitto quest’estate.

·         Dispositivi. Con quali dispositivi gli utenti visitano il nostro sito? Oltre il 30% con uno smartphone. È ipotizzabile che la quasi totalità di costoro sia ragazzi e giovani. Un buon 64% usa il tradizionale pc, il restante ha visitato il nostro sito navigando su un tablet.

·         Da dove arrivano le visite? Ovvero come fanno gli utenti ad arrivare sulle nostre pagine? Le analisi ci dicono che il 43% dei nostri utenti ci trova usando un motore di ricerca (ma non siamo in grado di conoscere le parole usate nella ricerca), un 30% digitando direttamente l’indirizzo un proprio browser, un 25% del traffico è generato direttamente dai social, fra i quali la fa da padrone assoluto Facebook (98,3%).

·         Le pagine più visitate? La home page la fa da padrona: riceve da sola il 34% delle visite, ma poi le pagine più visitate sono quelle che riguardano le attività estive, seguite immediatamente da quelle sulla Lectio Divina. I nostri utenti visitano spesso anche la versione pdf di “Incontriamoci”, il notiziario ispettoriale e la sezione che riguarda il Progetto Missionario e le notizie missionarie in generale.

 
Salva Segnala Stampa Esci Home