Itinerari di educazione alla fede

per i Gruppi Apostolici


una proposta dei Salesiani di don Bosco e delle Figlie di Maria Ausiliatrice
per il Movimento Giovanile Salesiano dell’Italia Centrale
 
introduzione

L’idea di elaborare degli ITINERARI di EDUCAZIONE ALLA FEDE per i Gruppi Apostolici, è nata nel 2012, in seguito alla pubblicazione del testo “Orientamenti per la formulazione di itinerari di educazione alla fede” edito dalla Pastorale Giovanile FMA e SDB - Italia.

 

Ogni Ispettoria SDB e FMA, a partire da questo testo, che ne traccia le linee fondanti, è stata chiamata "a tradurre in percorsi operativi tali linee orientative, […] realizzare specifici cammini di fede per i propri gruppi giovanili". La Circoscrizione salesiana dell'Italia Centrale SDB e l'Ispettoria Romana FMA hanno raccolto l'invito avviando un cammino di collaborazione e di crescita in vista della missione comune che lega queste due realtà nell'Italia centrale, con la convinzione precisa che elaborare Itinerari di educazione alla fede "non consiste tanto nel portare qualcosa dall'esteriore all'interiore dei giovani, ma nell'aiutarli a mettere in luce la loro intimità più radicale abitata da Dio, a sviluppare le potenzialità e capacità che portano dentro loro stessi. Si tratta di accompagnare le loro vite, di aiutarli a scoprire la loro identità più intima e il loro progetto di vita".

Il lavoro, inizialmente svolto dai soli responsabili della Pastorale Giovanile, è stato aperto in un secondo momento ad un'equipe di confratelli e consorelle, rendendo il confronto più ampio e arricchente. I criteri operativi con cui abbiamo cercato di elaborare questi Itinerari sono stati la flessibilità, la continuità e la gradualità, l'orientamento ad un punto di approdo e al raggiungimento di risultati formativi, l'organicità in vista della promozione integrale della personalità di ciascuno.

È stato molto positivo il clima di dialogo e la fraternità che hanno animato i vari incontri, interessante lo studio e la discussione sul fondamento teologico e la condivisone sull’aspetto carismatico.

Alcune scelte fondamentali hanno guidato il nostro lavoro:

ü  Abbiamo scelto di elaborare una proposta per quei gruppi di ragazzi che, come avveniva per le Compagnie a Valdocco nei primi tempi dell'Oratorio, si impegnano a condividere l'ideale apostolico di don Bosco, centrato sulla santità personale a servizio della salvezza delle anime dei compagni, chiamandoli Gruppi Apostolici.

ü  Abbiamo ritenuto utile proporre delle griglie contenente obiettivi, contenuti, esperienze, strumenti e indicatori di cambiamento per ogni fascia d'età, abbastanza dettagliate per essere realmente d'aiuto ma aperte, allo stesso tempo, alla traduzione pratica e alle integrazioni nel locale.

ü  Abbiamo scelto di riferire le diverse fasce d'età all'esperienza di vita di Don Bosco e di Madre Mazzarello, legando il passaggio da una fascia all'altra ad un "rito" individuabile attraverso un segno concreto.

 Il testo qui presentato, frutto di più di due anni di lavoro, si prefigge tre obiettivi ben precisi: 

e  promuovere in tutte le nostre case la presenza dei Gruppi Apostolici, secondo lo spirito di Valdocco e delle Compagnie che fin dal 1847 in esso fiorirono;  

e  chiarire che la promozione dei Gruppi Apostolici in tutte le case potrà avvenire solo assumendo innanzitutto una mentalità progettuale che faccia "sedere a tavolino" tutte le CEP/CE per pianificare la proposta educativa che viene fatta ai giovani;

e  condividere uno stile e un linguaggio comune per quanto concerne i Gruppi Apostolici: una proposta ben precisa a destinatari chiari dei nostri ambienti.


Invitiamo ogni realtà locale a fare di questo strumento di lavoro oggetto di riflessione e approfondimento con gli educatori e i collaboratori nella Missione, arrivando ad assumerne lo spirito e i contenuti.

Crediamo che il Movimento Giovanile Salesiano continuerà a crescere e porterà ancor maggiori frutti di impegno e di santità salesiana se proseguiremo con rinnovato impegno e migliore progettualità a curare i giovani più sensibili presenti nelle nostre realtà. Essi, debitamente formati, saranno per i loro coetanei quegli "apostoli" capaci di andare incontro alle necessità dei ragazzi e dei giovani di domani.

     Sicuri che il Signore e Maria Ausiliatrice continueranno a benedire questo nostro lavoro per i giovani, invochiamo su tutti loro la benedizione di Dio e l'intercessione di don Bosco e Madre Mazzarello.

Vai al dettaglio versione sfogliabile
pagina dopo pagina
da leggere, meditare, studiare, approfondire... Vai al dettaglio
Vai al dettaglio versione scaricabile
pdf - download
Vai al dettaglio itinerari locali da completare!
per il tuo Gruppo Apostolico
il file da completare e personalizzare Vai al dettaglio
Vai al dettaglio celebrazioni per i passaggi
in appendice
Vai al dettaglio i segni dei passaggi
come ordinarli
ogni passaggio è accompagnato da un segno: qui le indicazioni per farli arrivare al tuo gruppo Vai al dettaglio
 
Salva Segnala Stampa Esci Home