Capitolo Ispettoriale - Day 3

Terzo e ultimo giorno di incontro per questa prima sessione

L’ultima giornata della prima sessione del Capitolo Ispettoriale è iniziata con la Celebrazione Eucaristica presieduta da don Stefano Aspettati. Nell’omelia a commento del Vangelo del giorno (Gv 1,35-42) l’Ispettore ha sottolineato come il Capitolo vissuto è un momento di fede, in cui prima di tutto è necessario meditare per tenere insieme la storia dell’ispettoria e della congregazione tutta con le necessità dei giovani di oggi. «Il discernimento -ha detto- vogliamo che diventi il metodo del nostro agire pastorale. Venite e vedete, ci dice il Vangelo. Dobbiamo quindi andare e vedere per trovare il modo di superare la superficialità da cui ci spesso ci lasciamo prendere. Essa ci imprigiona nelle cose da fare limitandoci gli orizzonti. È necessario, quindi, imparare a guardare le cose dal di dentro, dalla propria esperienza: solo così possiamo indicare la via del Signore agli altri, accompagnando giovani e confratelli, evitando di fare cose poco riflettute». Don Stefano ha infine ricordato che è lo Spirito Santo che sta guidando questa esperienza, che è lui che sta suggerendo ad ognuno di noi le intuizioni necessarie per portare avanti la missione salesiana.

 

La mattinata è poi proseguita con la presentazione e la successiva votazione dei nuclei elaborati nei giorni precedenti dalle apposite commissioni. Un’ultima revisione dei testi è stata poi affidata nuovamente alle commissioni. Alle ore 12 è iniziata l’ultimo incontro plenario con le conclusioni affidate all’Ispettore.


Appuntamento per la seconda sessione nel periodo Pasquale. In questo tempo di attesa, ogni comunità salesiana della Circoscrizione è chiamata a leggere e rielaborare personalmente le suggestioni che l'assemblea Capitolare ha fatto emergere nella lettura della situazione precedentemente proposta dalle case stesse. I testi che perverranno saranno oggetto di confronto nel prossimo incontro del Capitolo.

 
Salva Segnala Stampa Esci Home